Pitture per Sant’Apollinare

L’abside della Basilica di Sant’Apollinare Nuovo presenta una serie d’immagini legate alla figura di Sant’Apollinare, primo vescovo di Ravenna.
Sant'Apollinare, Basilica di Sant'Apollinare Nuovo, ph Andrea Bernabini
La gloria di Sant'Apollinare, Basilica di Sant'Apollinare Nuovo, ph Andrea Bernabini.

L’abside della Basilica di Sant’Apollinare Nuovo presenta una serie d’immagini legate alla figura di Sant’Apollinare, primo vescovo di Ravenna. 

Dietro all’imponente altare s’intravvede la pala di Giacomo Anziani che raffigura il momento in cui, secondo la tradizione, San Pietro invia Sant’Apollinare a Ravenna. Alla pala si collega, anche se realizzato successivamente, un ciclo iconografico di affreschi incentrato sulla vita del protovescovo, suddiviso in otto riquadri realizzati da Giuseppe Milani.

Questo breve ciclo pittorico dedicato alla vita del Santo è l’unico, a Ravenna, ancora visibile in tutta la sua interezza. Nel primo medaglione è raffigurato uno tra i primi incontri del Santo in città, quello tra Sant’Apollinare e il tribuno romano. Il secondo riquadro presenta il Santo che distrugge, con la potenza della preghiera, il simulacro del dio Apollo. Il terzo mostra la guarigione della figlia del tribuno mentre il quarto Sant’Apollinare che battezza. La narrazione prosegue con Sant’Apollinare incarcerato a seguito della sua professione di fede e lì confortato da un angelo. A questa segue la scena in cui il Santo è percosso. Nel settimo riquadro è dipinto il momento in cui egli libera una giovane indemoniata. L’ultima scena racconta il martirio.

Altre due pitture si aggiungono alla narrazione della vita del Santo: una è dedicata allo Spirito Santo rappresentato sotto forma di colomba a indicare come egli sia stato guidato da Dio, l’altra mostra la sua gloria nel cielo.

Giovanni Gardini

https://www.ravennaedintorni.it/rd-blog/cartoline-da-ravenna/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Math Captcha
31 + = 37


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

close

Giovanni Gardini ti invita ad iscriverti alla sua newsletter e a seguirlo sui social

Visit Us
Follow Me
Tweet