Pitture per San Rocco

Di notevole bellezza è la Cappella dedicata a San Rocco nella Basilica di San Francesco di Ravenna...
San Rocco
San Rocco nella Basilica di San Francesco

Nella Basilica di San Francesco, la più bella cappella della navata destra è dedicata alla memoria di San Rocco, la cui figura va collocata alla metà del XIV secolo.

Nonostante egli sia stato uno tra i santi taumaturghi più venerati tra la fine del xv e l’inizio del xix secolo, scarsissime sono le notizie storiche al suo riguardo. Questa cappella si distingue, oltre che per il maestoso frontone e per la pala d’altare, soprattutto per le pitture di Andrea e Domenico Barbiani che, nella metà del xviii secolo, la decorarono con storie legate alla vita del Santo. Sei medaglioni monocromi, quattro nei pennacchi e due nelle pareti laterali, raccontano alcuni momenti salienti della sua vicenda terrena, dal tempo in cui rimasto orfano donò i suoi beni per darli ai poveri, fino alla sua permanenza a Roma, meta del suo pellegrinaggio. Nella volta egli compare nella gloria: veste una verde tunica sulla quale è una corta mantella che da lui prenderà il nome di sanrocchino sulla quale sono cucite due conchiglie, attributo iconografico del pellegrino. Al suo povero abito si sovrappone un prezioso e svolazzante panneggio colore del sole, alla cintola porta una piccola fiaschetta, ai piedi calza i sandali, mentre un angelo regge il bordone, il tipico bastone ferrato dei viandanti. Sulla coscia sinistra ha una ferita che ricorda la peste, il morbo terribile che non risparmiò neppure il Santo; fu proprio tra gli appestati, infatti, che si contraddistinse nella sua opera verso i sofferenti. 

https://www.ravennaedintorni.it/rd-blog/cartoline-da-ravenna/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Math Captcha
− 4 = 2


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

close

Giovanni Gardini ti invita ad iscriverti alla sua newsletter e a seguirlo sui social

Visit Us
Follow Me
Tweet